© 2015 by Regi's Production di Stefano Taccucci

@ aggiornamenti sito by Marisa Agliata

 

L’AIKIDO SI PRATICA E SI VIVE!
L’Aikido che praticano i bambini in dojo diffonde un messaggio di serenità di felicità e di solidarietà e le famiglie lo hanno colto e diffuso.

Riceviamo vestiario, giochi, tappi di plastica riciclabili, mobili e tante altre cose che le famiglie con constanza tengono vicino perché sanno che qualcuno ne ha bisogno. Sarebbe più semplice buttare tutto nel bidone, niente pacchi in giro per casa, nessun “sbattimento”

(concedetemi il termine) per recapitare tutto, nessun costo di benzina, niente di tutto questo..ma l’aikido si vive anche attraverso la percezione dell’umanità intera.
Solidarietà vissuta silenziosamente quella delle famiglie dei piccoli aikidoka, ma che tocca tanti aspetti della vita sociale sia qui vicino a noi che in paesi lontani e come?

Attraverso una rete di relazioni umane costruite nel tempo.
Abbiamo deciso di dedicarci a questo diversi anni fa grazie anche al supporto di  Ombretta, una aikidoka che pratica da più di 20 anni e che ci fa da gancio in molte occasioni di solidarietà. Insomma l’aikido insegna a vivere come cittadini del mondo e non solo a chi lo pratica sul tatami ma anche a chi respira l’aria del dojo, come genitore, come nonno, come persona!


GRAZIE A TUTTI VOI