© 2015 by Regi's Production di Stefano Taccucci

@ aggiornamenti sito by Marisa Agliata

 

Da qualche anno siamo nel territorio novarese non solo nelle nostre sedi operative ma anche all’interno di istituti scolastici, siano essi di prima infanzia, che nelle scuole primarie e/o secondarie. Questo vuole essere uno stimolo a conoscere meglio l’arte marziale (spesso si confonde l’arte marziale intesa come disciplina filosofica ed educativa con un’arte pericolosa “dove ci si picchia”).

Il gruppo Hajimè segue quel concetto che il Maestro Ueshiba ha cercato di insegnare negli anni della sua pratica. Lui infatti diceva che “l’origine del vero Budo è l’amore universale e spirituale. Il Budo non è vincere con la forza contro un’avversario ma conservare la pace nel mondo temporale e spirituale..”

In questo modo vengono conciliati i due aspetti: didattica e attività sportiva educativa.

Questo perché l’Aikido fa parte di quelle discipline orientali che possono insegnare molto sia ai  bambini che  ai ragazzi. 

La pratica di questa disciplina è un valido processo formativo capace di affiancare e integrare la normale attività curricolare delle istituzioni scolastiche. Il valore educativo dell'Aikido diventa visibile quando tutto ciò che i bambini apprendono sul tatami si riversa positivamente nella capacità di essere attenti a scuola e in famiglia e nella sensibilità che mostrano nel rapporto con i coetanei e con gli adulti. Grazie anche alla costanza dello staff Hajimè, che si è reso disponibile, l’inserimento nelle

scuole dell’Aikido è stato possibile ottenendo ottimi risultati.

staff Hajimè